Script di esclusione posizionamento per risparmiare denaro per Google Ads

Risparmia denaro a lungo termine e ottieni il controllo sui set di caratteri Unicode non consentiti quando pubblichi Google Ads a livello internazionale.

Con una prospettiva economica incerta, ora è un buon momento per gli inserzionisti per assicurarsi che il loro stack tecnologico includa gli strumenti e le automazioni giusti per risparmiare denaro a lungo termine.

Gli script di Google Ads dovrebbero far parte del toolkit di tutti, soprattutto considerando che molti script sono disponibili gratuitamente.

Oltre ai numerosi script gratuiti nelle migliori liste come Questo e Questoecco un nuovo script che puoi provare.

L’ho scritto con il mio team per offrire agli inserzionisti un nuovo modo per controllare la spesa pubblicitaria sulla Rete Display.

Modi per risparmiare sugli annunci Google

Gli inserzionisti sono sempre alla ricerca di un vantaggio rispetto alla concorrenza e un buon modo per livellare il campo di gioco è spendere meno per gli stessi risultati. Ciò significa trovare ed eliminare la spesa pubblicitaria sprecata.

I modi comuni per eliminare la spesa sprecata sono aggiungere parole chiave a corrispondenza inversa, limitare i tipi di corrispondenza e aggiungere posizionamenti a corrispondenza inversa.

Ecco come eseguire manualmente ciascuna di queste tecniche:

  • Aggiungi parole chiave a corrispondenza inversa – Trova idee analizzando i rapporti sui termini di ricerca alla ricerca di idee.
  • Limita i tipi di corrispondenza – Se non utilizzi l’offerta automatica, vai sul sicuro con le tue parole chiave e affidati maggiormente alla corrispondenza esatta ea frase piuttosto che alla corrispondenza generica.
  • Aggiungi posizionamenti esclusi – Guarda i rapporti sui posizionamenti automatici per trovare posizionamenti che non generano conversioni e consumano il tuo budget.

Ricerca di posizionamenti esclusi per Google Ads

Il Web sta crescendo rapidamente, il che significa che ci sono più posti ogni giorno in cui i tuoi annunci possono essere pubblicati quando partecipi alla Rete Display di Google (GDN).

Ci sono oltre 36.000 app aggiunte all’Apple App Store ogni mese, e ci sono oltre 250.000 nuovi siti web lanciato ogni giorno. Anche se non tutti entrano a far parte della Rete Display di Google, con questo livello di crescita è difficile tenere il passo con le esclusioni di posizionamenti.

A meno che tu non voglia giocare costantemente a colpisci la talpa e rivedere manualmente i nuovi posizionamenti man mano che vengono creati, devi identificare le tendenze correlate alle basse prestazioni e utilizzare la tecnologia per eliminare il traffico da questi tipi di posizionamenti.

Google offre diversi modi per agire in modo proattivo impedire la visualizzazione degli annunci della Rete Display di Google nei posti che non ti piacciono.

Le esclusioni possono essere basate su:

  • Argomenti delicati – come pagine su tragedie, conflitti o notizie sensazionali.
  • Etichette per contenuti digitali – simile alle valutazioni dei film, ma per i siti.
  • Tipi di contenuti video – come live streaming o video incorporati al di fuori di YouTube.

Lo script condiviso in questo post fornisce un altro modo per escludere i posizionamenti.

Anche se non può impedire in modo proattivo tutte le impressioni, può aggiungere un posizionamento negativo non appena viene rilevato un nuovo posizionamento nel rapporto sui posizionamenti automatici.

Rapporti sul posizionamento

Lo script analizza i dettagli di tutti i posizionamenti nel rapporto sui dettagli del posizionamento.

Questa è la query con cui puoi usare GAQLil linguaggio delle query di Google Ads, per trovare i posizionamenti:

SELECT detail_placement_view.display_name, detail_placement_view.placement, detail_placement_view.placement_type, detail_placement_view.resource_name, detail_placement_view.target_url, detail_placement_view.group_placement_target_url FROM detail_placement_view

I dati potrebbero avere questo aspetto quando li esporti in un foglio Google:

Screenshot da Google Sheet, ottobre 2022

Si noti che il posizionamento sulla riga 12 nello screenshot utilizza l’alfabeto arabo per il nome del video.

Questo è ciò che questo script cercherà e aggiungerà come posizionamento negativo.

Se la tua lingua utilizza un alfabeto non latino, devi semplicemente modificare le impostazioni e consentire la pubblicazione del tuo annuncio per un posizionamento come sulla riga 12 ed escludere tutti gli altri che utilizzano il set di caratteri latini.

Targeting per lingua sulla Rete Display di Google

Potresti chiederti perché gli inserzionisti non dovrebbero semplicemente utilizzare il targeting per lingua per impedire che i loro annunci vengano visualizzati accanto a contenuti che utilizzano uno script diverso nella propria lingua.

Il problema è che quando scegli come target una lingua, non è un criterio molto rigido. Un utente corrisponderà alla lingua di destinazione purché abbia interagito di recente con un’app o un sito web in quella lingua.

Non significa che devono visualizzare un sito o un video in quella lingua quando viene mostrato il tuo annuncio.

dice Google:

“Sulla Rete Display di Google, Google Ads può rilevare e guardare la lingua delle pagine o delle app che qualcuno sta visualizzando o ha visualizzato di recente, per determinare quali annunci mostrare”.

Pertanto, se un utente legge solo alcune pagine web in inglese con caratteri latini, ma trascorre la maggior parte del tempo a leggere siti in caratteri tailandesi, potrebbe comunque visualizzare annunci indirizzati all’inglese.

Questo script risolve questo problema rendendo il targeting più rigoroso.

Offre agli inserzionisti un controllo extra, e di solito è una cosa gradita nell’era della sempre maggiore automazione dei motori pubblicitari, qualcosa su cui ho scritto un intero libro quest’anno.

Targeting per caratteri Unicode con uno script Google Ads

Analogamente al targeting per lingua, puoi utilizzare gli script degli annunci per rilevare quando un annuncio viene mostrato in un posizionamento con un titolo che utilizza un set di caratteri Unicode diverso ed escludere che il posizionamento mostri nuovamente il tuo annuncio.

Ecco cosa fa la sceneggiatura.

Trova i casi in cui il tuo annuncio viene mostrato con un video, un’app o un sito web il cui contenuto è in un set di caratteri diverso da quello desiderato.

Lo script quindi esclude i posizionamenti i cui nomi non sono nel set di caratteri desiderato.

Ad esempio, un posizionamento con il titolo ‘Crea un account Google Adwords gratuito per principianti e un metodo di collegamento con il canale Google Adwords | Il tesoro di profitto da YouTube utilizza la scrittura araba anziché il set di caratteri latini e può essere inserito in un posizionamento negativo.

Usa questa tecnica con cautela, però.

Non c’è niente di necessariamente sbagliato nel mostrare il tuo annuncio agli utenti la cui lingua è in una scrittura diversa. Ad esempio, potrebbero vedere il tuo annuncio perché sono entrati nel tuo elenco per il remarketing e sono, di fatto, un ottimo lead.

Quindi, come fa questo script pubblicitario a trovare posizionamenti utilizzando caratteri non latini?

Si basa sull’identificazione Carattere Unicode set, che sono un modo per i computer di rendere i diversi caratteri associati a diversi alfabeti.

Sono abituato all’alfabeto az usato in inglese così come nella mia lingua madre, l’olandese, e questo si chiama alfabeto latino. Ma molte lingue usano caratteri completamente diversi, come l’ebraico, il tailandese, il giapponese (Hiragana), ecc.

Unicode è il modo in cui i computer codificano questi diversi caratteri.

Negli script di Google Ads, che sono strettamente correlati a JavaScript, possiamo utilizzare la funzionalità regex per rilevare quale sia il set di caratteri Unicode di un carattere.

Il copione

Scarica la sceneggiatura.

Copia e incolla tutto il testo dal codice sul link in un nuovo script in Google Ads, dove prima elimini tutto il codice di esempio con cui è stato caricato il nuovo script.

Ecco un video che spiega come utilizzare lo script.

Impostazioni per lo script

Dopo aver copiato e incollato lo script in un singolo account Google Ads, specifica per quali set di caratteri Unicode desideri consentire la visualizzazione dei tuoi annunci, ad esempio latino.

Assegna quindi un nome all’elenco di esclusione posizionamenti condivisi che lo script deve utilizzare per i nuovi posizionamenti esclusi che rileva.

Dopo aver visualizzato l’anteprima dello script, vedrai che viene creato un nuovo elenco di esclusione condiviso.

Se sono presenti posizionamenti di annunci i cui titoli utilizzano un set di caratteri Unicode non consentito, questi verranno aggiunti come posizionamenti esclusi all’elenco di esclusione condiviso appena creato.

Conclusione

Due cose che piacciono a molti inserzionisti sono risparmiare denaro e riprendere il controllo sui sistemi automatizzati.

Script come quello in questo post ti aiutano a fare entrambe le cose.

Se hai un’idea per uno script che potrebbe aiutare molti inserzionisti, contattami.

Questa sceneggiatura è nata perché qualcuno ha chiesto il mio aiuto con la sua idea.

Altre risorse:

  • Script gratuito di Google Ads per modificare dinamicamente il ritorno sulla spesa pubblicitaria target
  • 3 script per automatizzare i rapporti di Google Ads nei fogli di lavoro
  • 10 tendenze PPC più importanti da conoscere nel 2022

Immagine di presentazione: Dean Drobot/Shutterstock

Leave a Comment